Cosa è la Bandiera Blu per le spiagge?

Cosa è la Bandiera Blu per le spiagge?

La Bandiera Blu assegnata annualmente a diverse spiagge nel mondo è un simbolo indiscutibile di eccellenza.

L’importantissimo simbolo di qualità è rilasciato dall’organizzazione non governativa Foundation for Environmental Education (FEE) e rappresenta un riconoscimento internazionale per le spiagge che rispettano diversi parametri qualitativi per le acque di balneazione ed i servizi offerti, con particolare attenzione agli aspetti ambientali.

Il riconoscimento è stato istituito nel 1987, anno europeo per l’ambiente, oggi è assegnato ogni anno per le spiagge presenti in più di 40 paesi nel mondo.

I criteri di riconoscimento sono orientati principalmente al rispetto di parametri ecologici di qualità delle acque di balneazione e non puramente su una valutazione di bellezza del territorio circostante, motivo per cui ci si chiede spesso come mai alcune bellissime località non siano insignite di tale riconoscimento.

Foto di Stephanie Albert da Pixabay

Criteri Internazionali

Educazione ambientale e formazione

  • Informazioni sul Programma Bandiera Blu ed altri eco-label FEE devono essere affisse
  • Un minimo di 5 attività di educazione ambientale devono essere offerte ogni anno
  • Attività di educazione ambientale devono essere offerte e promosse ai bagnanti
  • Informazioni sulla qualità delle acque di balneazione devono essere affisse
  • Informazioni relative a ecosistemi locali, elementi naturali e siti culturali devono essere affisse
  • Mappa della spiaggia, con indicazione dei servizi, deve essere affissa
  • Codice di condotta relativo alla normativa vigente sull’uso della spiaggia e delle aree circostanti deve essere affisso

Qualità delle acque

  • La spiaggia deve rispettare pienamente i requisiti di campionamento e frequenza relativamente alla qualità delle acque di balneazione
  • La spiaggia deve rispettare pienamente gli standard ed i requisiti di analisi relativamente alla qualità delle acque di balneazione
  • Conformità alle Direttive sul trattamento delle acque reflue e sulla qualità delle acque di scarico. Nessuno scarico di acque reflue (urbane o industriali) deve interessare l’area della spiaggia
  • La spiaggia deve rispettare i requisiti di Bandiera Blu per i parametri microbiologici relativamente a Escherichia coli (Coliformi fecali) e agli Enterococchi intestinali (Streptococchi)
  • La spiaggia deve rispettare i requisiti di Bandiera Blu per parametri fisici e chimici (oli e materiale galleggiante)

Gestione ambientale

  • L’Autorità Locale / Operatore balneare dovrebbero istituire un Comitato di gestione della spiaggia
  • L’Autorità Locale / Operatore balneare devono rispettare tutte le normative relative alla ubicazione e al funzionamento della spiaggia
  • Le aree sensibili vicino ad una spiaggia Bandiera Blu devono essere gestite per garantire la conservazione e la biodiversità degli ecosistemi marini
  • La spiaggia deve essere pulita
  • Vegetazione algale o detriti naturali devono essere lasciati sulla spiaggia
  • Sulla spiaggia devono essere disponibili cestini per i rifiuti in numero adeguato che devono essere regolarmente mantenuti in ordine
  • Sulla spiaggia devono essere disponibili contenitori distinti per la raccolta differenziata
  • Sulla spiaggia deve essere presente un adeguato numero di servizi igienici o spogliatoi
  • I servizi igienici o spogliatoi devono essere mantenuti puliti
  • I servizi igienici o spogliatoi devono avere lo smaltimento controllato delle acque reflue.      
  • Le acque di scarico devono essere allacciate al sistema fognario o recapitate in contenitori a tenuta stagna da svuotare in maniera appropriata
  • Sulla spiaggia deve essere fatto rispettare il divieto di campeggio, di circolazione ad autoveicoli o motoveicoli e deve essere proibito ogni tipo di discarica
  • L’accesso in spiaggia di cani e di altri animali domestici deve essere strettamente controllato
  • Tutti gli edifici e le attrezzature della spiaggia devono essere mantenuti in buono stato
  • Gli habitat marini e lacustri presenti in prossimità della spiaggia devono essere monitorati
  • Mezzi di trasporto sostenibili devono essere promossi nell’area circostante la spiaggia

Servizi e sicurezza

  • Un numero adeguato di personale di salvataggio e/o attrezzature di salvataggio deve essere disponibile sulla spiaggia
  • L’equipaggiamento di primo soccorso deve essere disponibile sulla spiaggia
  • Piani di emergenza per i casi di inquinamento o rischio per la sicurezza ambientale devono essere predisposti
  • Deve essere prevista la gestione di diverse utenze e differenti usi della spiaggia in modo tale da prevenire conflitti e incidenti
  • Misure di sicurezza per la tutela dei bagnanti devono essere attuate e deve essere garantito libero accesso al pubblico
  • Una fonte di acqua potabile deve essere disponibile sulla spiaggia
  • Almeno una spiaggia Bandiera Blu per ogni Comune deve avere accesso e servizi per disabili fisici

Bandiera Blu e sviluppo turistico

Nel 2020, in Italia sono state 195 le località interessate con 407 spiagge premiate. Ottenere il riconoscimento della Bandiera Blu è sicuramente un obiettivo importante per lo sviluppo turistico di una località balneare in quanto valorizza le proprie peculiarità e diviene uno strumento fondamentale di markting territoriale.

Importantissimo strumento di comunicazione permette di accrescere il valore del proprio place brand, grazie alla possibilità di migliorare l’attrattività dei flussi di turismo balneare.

Il turismo si svilupperà attraverso la possibilità di comunicare facilmente i propri punti di forza all’esterno, fornendo importanti elementi di differenziazione e qualificazione del proprio place brand, nonché la competitività del proprio territorio.

Ottenere tale riconoscimento vuol dire incrociare la domanda di turismo eco-sostenibile, posizionando il proprio place brand all’interno del turismo green, strizzando l’occhio a tutti coloro che richiedono in primis servizi a basso impatto ambientale, pulizia delle spiagge e delle acque, accessibilità e sicurezza.

Infine, è bene ricordare che il riconoscimento ha validità annuale, pertanto gli obiettivi raggiunti andranno curati e mantenuti nel tempo, soprattutto attraverso il miglioramento costante dei servizi, una maggiore attenzione alle politiche green ed ai processi di sostenibilità.

Leggi anche

Instagram

Più letti

Cosa vuol dire “overbooking”?

Cosa vuol dire overbooking? Overbooking è un termine inglese molto utilizzato per indicare la situazione in cui al passeggero viene negato l’imbarco per il volo...

Qual è il momento migliore per acquistare un volo?

Qual è il momento migliore per acquistare un volo? Domanda frequentissima prima di acquistare un nuovo biglietto aereo, “qual è il momento migliore per prenotare...

Le 5 regole per creare il vostro place brand

Le 5 regole per creare il vostro place brand Nella competizione turistica, mai come adesso, i singoli territori si trovano a misurarsi fra di loro...

Quale differenza tra DOP, IGP e STG?

Quale differenza tra DOP, IGP e STG? DOP, IGP e STG sono i principali marchi di qualità riconosciuti dall’Unione europea per i prodotti agroalimentari quali...

Quali strategie Post-COVID per le strutture ricettive?

Quali strategie Post-COVID per le strutture ricettive? La pandemia di coronavirus è una delle crisi sanitarie ed economiche più impattanti in assoluto ed ha messo,...