Quali strategie Post-COVID per le strutture ricettive?

Quali strategie Post-COVID per le strutture ricettive?

La pandemia di coronavirus è una delle crisi sanitarie ed economiche più impattanti in assoluto ed ha messo, e sta mettendo, a durissima prova interi settore dell’economia, in particolare il settore turistico. come è evidente il blocco o il rallentamento degli spostamenti ha messo a dura prova tutto il comparto turistico, con risultati negativi esponenziali per le PMI.

I viaggiatori sono stati costretti a ripensare le proprie vacanze, come viaggiare, dove andare, dove mangiare e dove dormire, e di conseguenza tutte le strutture ricettive hanno dovuto fare i conti con una nuova fase economica, caratterizzata dalla ricerca di sicurezza e maggiori leve di flessibilità. Hotel a gestione familiare, B&B, case vacanze ecc…. dovranno iniziare a ripensare le loro modalità di fare business, e soprattutto trovarsi pronti per la nuova normalità post Covid 19.

Le strategie che indicheremo sono valide per tutte le strutture ricettive ma trovano maggiore applicazione nelle PMI in quanto generalmente dotate di una maggiore flessibilità organizzativa e facilità di apportare cambiamenti significativi. Ma cosa è necessario per fare business nella “nuova normalità”?

Foto di Danilo Cesarini

Comunica le misure di prevenzione adottate

I vacanzieri guardano al tema della sicurezza in modo particolare e richiedono che il proprio hotel sia dotato di tutte le misure utili alla prevenzione dal contagio. E’ importante adottare tutte le misure necessarie in tema di prevenzione, in linea con le disposizione delle autorità sanitarie, e soprattutto riuscire a comunicarle all’esterno, far sentire i propri ospiti al sicuro è fondamentale.
Comunica opportunamente quanto fatto, con la pubblicazione di contenuti sul tuo sito web, foto, video, presentazioni ecc.., ma ricorda di farlo in modo professionale non essere opportunista o fuorviante, utilizza contenuti semplici e non invasivi.

Migliora le relazioni con i tuoi clienti

Adesso più che mai è il momento di intensificare la connessione con la vostra clientela, concentratevi in primis sui  clienti storici, create ad esempio una newsletter per informarli delle vostre novità e delle misure di prevenzione adottate, non dimenticatevi, infine, di chiedere un feedback, un consiglio, di conoscere la loro opinione. Siate attivi sui social, create un profilo sui principali social network e mettete in risalto i punti di forza che migliorano la customer experience, le novità, i servizi offerti, pubblicate contenuti innovativi.

Offri servizi flessibili

La situazione di crisi crea profonda incertezza nell’organizzazione delle proprie vacanze, oggi più che mai per attirare i propri clienti è necessario offrire servizi flessibili.
Accertati di aggiornare le policy di prenotazione, permettendo varie possibilità di cancellazione della prenotazione  gratuitamente o rimodulare il soggiorno presso la vostra struttura, create nuovi servizi che permettano il check in e check out in modo comodo e flessibile.
Assicuratevi, infine, di prevedere una gamma di servizi di transfer, molti clienti sono ancora riluttanti all’uso dei mezzi pubblici ed bene farsi trovare pronti ad offrire un servizio alternativo.

Investi nelle nuove tecnologie

La crisi sanitaria ha richiesto una precoce ed imprevista trasformazione digitale. E’ il momento di potenziare la propria struttura con l’implementazione di nuovi servizi tecnologici, per la prenotazione delle camere, prenotazione dei servizi extra, servizi informativi.
Il menù, la carta dei servizi, le brochure, dovranno essere forniti in formato digitale, assicuratevi che il vostro sito internet sia implementato con i tool necessari e sempre aggiornato. Ricercate nuovi tool per informare gli ospiti dei servizi accessori, ad esempio con l’installazione di totem digitali, creare un menù digitali fruibili attraverso un QR Code.
Infine, sarà necessario dotare il personale di strumenti per il lavoro da remoto, come ad esempio personale computer, tablet, mail aziendale ecc…
In conclusione, i maggiori driver su cui investire nell’era post covid sono sicurezza, tecnologia e comunicazione. E’ necessario assicurarsi che tutte le misure di prevenzione siano state applicate e che i vostri sforzi siano ben visibili all’esterno. La tecnologia vi verrà in aiuto in tanti ambiti: prevenzione, comunicazione, flessibilità dei servizi offerti. Non dimenticare che è sempre buona prassi affidarsi a professionisti del settore e non improvvisare.

Leggi anche

Instagram

Più letti

Quali strategie Post-COVID per le strutture ricettive?

Quali strategie Post-COVID per le strutture ricettive? La pandemia di coronavirus è una delle crisi sanitarie ed economiche più impattanti in assoluto ed ha messo,...

Cosa vedere a Ragusa in un giorno?

Cosa vedere a Ragusa in un giorno? Durata: 6 oreDifficoltà: bassaPercorso: 4 kmCosto p.p.: BassoCome muoversi: A piedi Ragusa, patrimonio dell’Umanità, rappresenta il culmine del Barocco...

5 città europee da non perdere nel periodo invernale

Le 5 città europee da non perdere nel periodo invernale Con l’estate ormai alle porte è piacevole iniziare a pianificare i prossimi viaggi invernali scegliendo...

Le 5 regole per creare il vostro place brand

Le 5 regole per creare il vostro place brand Nella competizione turistica, mai come adesso, i singoli territori si trovano a misurarsi fra di loro...

5 mete sconosciute da vedere assolutamente in Italia

Le 5 mete sconosciute da scoprire assolutamente in Italia Non è una novità affermare che il Bel Paese sia uno dei luoghi più magici del...