5 mete sconosciute da vedere assolutamente in Italia

Le 5 mete sconosciute da scoprire assolutamente in Italia

Non è una novità affermare che il Bel Paese sia uno dei luoghi più magici del pianeta. Ricca di tesori l’Italia vanta il maggior numero di beni dichiarati dall’UNESCO Patriomonio dell’Umanità, ma al suo interno nasconde ancora delle  meravigliose chicche, fuori dai classici tour turistici, ed ideali per una gita fuori porta.

Il parco dei mostri di Bomarzo (Lazio)

In provincia di Viterbo a Bomarzo si trova il Sacro Bosco o Parco dei mostri. Parco naturale conosciuto per le numerose sculture ritraenti personaggi della mitologia, mostri e divinità: Proteo, Pegaso, Ercole, questi sono solo alcuni dei personaggi in cui vi imbattere durante la vostra passeggiata per la foresta di conifere e latifoglie.

Foto di alefolsom da Pixabay

Lago di Resia (Trentino – Alto Adige)

Il lago artificiale di Resia, lungo circa 6 km è famoso per il campanile emerso che fa del lago un luogo magico ed intriso di mistero. Il solitario campanile nelle acque del lago porta con se una storia tormentata, la chiesetta in stile romanico è stata inondata a seguito della costruzione di una diga durante la seconda Guerra Mondiale.

Foto di TorstenBraun da Pixabay

Civita di Bagnoregio (Lazio)

Civita è una piccola frazione del comune di Bagnoreggio. Città che muore è uno dei suoi tanti soprannomi e delinea bene la meta che state per raggiungere, paesino di 11 abitanti situato su una collina al centro della valle dei Calanchi, raggiungibile soltanto attraverso un ponte lungo 200 metri. E’ meraviglioso passeggiare tra i suoi vicoli in stile medievale, dai suoi balconi è possibile ammirare l’intera vallata.

Foto di Danilo Cesarini

Lago Fusaro (Campania)

Situato nel versante occidentale dei Campi Flegrei nel comune di Bacoli a nord di Napoli è un lago di origine lagunare, collegato con il mare attraverso due canali, uno di origine romana e uno di origine borbonica. Nel lago sorge una costruzione di origine borbonica, la Casina Vanvitelliana,  suggestiva e affascinante è sicuramente una meta da non perdere.

Foto di redazione

Teatro di Andromeda (Sicilia)

Nei Monti Sicani, a mille metri di altezza è possibile ammirare un teatro sospeso fra le nuvole. Realizzato da un illuminato pastore siciliano, Lorenzo Reina , realizzato con 108 cubi di pietra posizionati intorno ad un palcoscenico, è un museo a cielo aperto. Il teatro è un omaggio alla costellazione di Andromeda, infatti i suoi 108 cubi rappresentano le luci della Galassia. Il teatro, si trova a Santo Stefano Quisquina in provincia di Agrigento, da lassù la vista è sublime, è possibile scorgere in lontananza l’isola di Pantelleria.

Foto di redazione

Leggi anche

Instagram

Più letti

Cosa vedere a Ragusa in un giorno?

Cosa vedere a Ragusa in un giorno? Durata: 6 oreDifficoltà: bassaPercorso: 4 kmCosto p.p.: BassoCome muoversi: A piedi Ragusa, patrimonio dell’Umanità, rappresenta il culmine del Barocco...

Quale differenza tra DOP, IGP e STG?

Quale differenza tra DOP, IGP e STG? DOP, IGP e STG sono i principali marchi di qualità riconosciuti dall’Unione europea per i prodotti agroalimentari quali...

Bagheria: cosa vedere in un giorno

Bagheria: cosa vedere in un giorno Durata: 6 ore Percorso: 3 km Costo p.p.: basso Difficoltà: bassa Mezzi di spostamento: nessuno, percorso a piedi Per tutti coloro che vogliono fare...

Le 5 regole per creare il vostro place brand

Le 5 regole per creare il vostro place brand Nella competizione turistica, mai come adesso, i singoli territori si trovano a misurarsi fra di loro...

Come rilanciare un piccolo borgo?

Come rilanciare un piccolo borgo? I piccoli borghi italiani da decenni vivono il processo di spopolamento, soprattutto, a causa dell’espansione del lavoro nelle imprese del...