Cosa vedere a Messina in un giorno?

Cosa vedere a Messina in un  giorno?

Durata: 7 ore
Difficoltà: Bassa
Percorso: 3 km
Costo p.p.: Basso
Come muoversi: A piedi

Foto di kirkandmimi da Pixabay

Regina dello stretto, Messina è la  città di collegamento fra l’isola ed il continente: la città accoglie e saluta tutti coloro che attraversano lo stretto. Non si può parlare di Messina senza considerare il suo ruolo nello stretto, a partire dalle leggendarie Scilla e Cariddi fino al sempreverde progetto del ponte.
Ma Messina è anche arte, storia e cultura: occorre visitarla per apprezzarne le tante meraviglie. Con un giorno a disposizione è possibile visitare ampiamente il suo centro storico.

Clicca sull’immagine per scaricare la guida di Prontiperpartire.it e portala sempre con te! 🙂

Duomo di Messina

Cattedrale in stile normanno, costruita per volere del re Ruggero II nel 1120. Al suo interno è possibile ammirare la statua della Madonna della Lettera, patrona della città, ed il maestoso organo, il secondo più grande d’Italia.
Il campanile è alto 90 metri e sfoggia in alto il più grande orologio astronomico del mondo, realizzato dai fratelli Ungerer di Strasburgo. Tutti i giorni, a mezzogiorno, un complesso sistema meccanico permette alle statue di bronzo di ruotare al suono dell’Ave Maria di Schubert.

Chiesa della Santissima Annunziata dei Catalani

La Chiesa è stata costruita in epoca normanna sui resti di un antico tempio dedicato a Nettuno. La Chiesa presenta elementi della tradizione araba e bizantina e al suo interno è possibile ammirare un crocifisso ligneo risalente al XV – XVI secolo e una tela di Giovanni Tommaso Montella (1608) raffigurante l’Immacolata.

Chiesa Santa Maria degli Alemanni

Esempio unico di architettura gotica in Sicilia, la Chiesa Santa Maria degli Alemanni fu costruita dai Cavalieri Teutonici per volere di Federico II di Svevia: uun gioiello da visitare assolutamente e una delle più importanti Chiese in stile gotico del Mediterraneo.

Galleria Vittorio Emanuele III

La Galleria, insieme a quella di Napoli, rappresentano gli unici esempi di gallerie commerciali coperte del meridione. La Galleria Vittorio Emanuele III, in stile liberty, fu costruita negli anni 20 su progetto dell’architetto Camillo Puglisi Allegra. L’edificio è caratterizzato da una pavimentazione in mosaico ed un soffitto a vetri con una enorme cupola.

Castello del SS. Salvatore e stele della Madonnina del porto

“Vos et Ipsam Civitatem Benedicimus”: benedico voi e la vostra città. La stele della Madonnina e la celebre frase è ben conosciuta da tutti coloro che hanno attraversato lo stretto. La stele è alta 35 metri, in pianta ottagonale, e in cima spicca una statua in bronzo raffigurante la Madonna della Lettera.

Leggi anche

Instagram

Più letti

Cosa vedere a Siracusa in un giorno?

Cosa vedere a Siracusa in un giorno? Durata: 8 oreDifficoltà: bassaPercorso: 6 kmCosto p.p.: BassoCome muoversi: A piedi La città è famosa per il suo passato...

Un “certificato verde” può far ripartire il turismo?

Un "certificato verde" può far ripartire il turismo? Il settore del turismo è uno dei settori maggiormente colpiti dagli effetti della pandemia da Covid-19. Il...

Come vengono assegnate le stelle agli hotel?

Come vengono assegnate le stelle agli hotel? Tutti noi sappiamo che il mondo dell’hotellerie è contraddistinto dal numero di stelle assegnate alle strutture, da 1...

5 città europee da non perdere nel periodo invernale

Le 5 città europee da non perdere nel periodo invernale Con l’estate ormai alle porte è piacevole iniziare a pianificare i prossimi viaggi invernali scegliendo...

Come fare una buona impressione?

Come fare una buona impressione? “Non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione”, scriveva Oscar Wilde, riassumendo in una sola frase l’intero...